01 set 2008

Ua wata, ua dallar.

...ovvero il primo giorno a NYC.

Sensazione stranissima oggi per il nostro primo giorno a NYC, oggi è il labor day quindi è festa e quindi la città è vuota (si suppone sia per questo) e quindi eravamo in giro praticamente solo noi, il che ti fa pensare di essere in una città fantasma (assurdo per NYC), oppure che hanno dato l'ordine di evacuare la città e tu sei l'unico pirla che non lo sa.

A NYC non si parla l'inglese si parla un misto di inglese/africano/soprattutto spagnolo e quindi ci metti qualche ora a capire cosa cavolo ti stanno dicendo, dopo che hai capito il meccanismo è + facile, apri tutte le A e accelleri di brutto la parlata. Ed è così che vieni assalito da venditori ambulanti di acqua fresca che ti urlano ogni venti secondi ed ogni mezzo block ua wata ua dallar (un bottiglietta di acqua un dollaro). La gente al contrario di quello che si dice dei cittadini di NYC è sorridente, serena e felice, forse grazie al sole caldissimo di questi giorni e forse proprio grazie al labor day!!

1 commento:

Anonimo ha detto...

bestia!!!!! buonviaggio!!!!!che figata!!!
baci